Home Page > Quaderno di viaggio > 16/05/2014

Quaderno di viaggio: 16/05/2014

Appunti tratti dai miei quaderni di viaggio

16/05/2014 - Val di Susa

Come da programma, venerdì 16 maggio 2014 siamo partiti per un bellissimo trekking nella Bassa Val di Susa.

Destinazione: Colle delle Finestre

Scopo del viaggio: controllare la percorribilità dei sentieri che conducono verso l'Alta Via Dell'Assietta, in previsione del trekking Alpignano/Sestriere/Claviere previsto per il mese di giugno.

Partecipanti: Luciana e Bruno.

4 giorni in Bassa Val di Susa: da Alpignano a Meana di Susa4 giorni in Bassa Val di Susa: davanti alla Sacra di San Michele

 

Percorso previsto:

Partenza dalla Scuderia Corteira di Alpignano, Caselette, discesa sui sentieri lungo il fiume Dora sino nei pressi di Avigliana, guado della Dora, salita sulla Collina Morenica Rivoli/Avigliana, Lago Piccolo di Avigliana, salita alla Sacra di San Michele, Colle Braida, Sant’Antonino di Susa, Villar Focchiardo, Certosa di Banda, Mattie, Meana di Susa, Colle delle Finestre, Mattie. Fine del trekking e ritorno alla scuderia Corteira con il Van.

Purtroppo le cattive condizioni meteo ci costrinsero a terminare il nostro viaggio nei pressi di Meana di Susa. Peccato!!

Durata del trekking: 4 giorni (invece dei 5 previsti alla partenza).

Punti sosta utilizzati:

  • Agriturismo “La Sosta” di Villarbasse: è sempre bello e rilassante soggiornare nell’Agriturismo dell’amico Lodovico. Si respira una piacevole atmosfera amichevole e familiare ma, soprattutto, si ha la possibilità di gustare un’ottima cucina casalinga ed una buona birra prodotta con una ricetta della famiglia. I cavalli possono godere del conforto di un comodo box e delle cure di una famiglia da sempre appassionata ed innamorata del fantastico mondo dei cavalli.
  • Agriturismo “Cascina dei Canonici”: l’Agriturismo si trova proprio davanti alla Sacra di San Michele, “basta allungare una mano per toccarla”, in uno straordinario punto strategico per ammirare il bellissimo panorama sulla Val Susa, con la sua eccezionale corona di montagne, e sulla pianura torinese. Di sera, comodamente seduti su una panchina nel cortile dell’Agriturismo, quando la Sacra viene illuminata e quando tutte le cittadine della valle accendono le loro luci, si può godere uno spettacolo di grandissima suggestione ed emozione. La forza dell’Agriturismo è da sempre la gentilezza, il sorriso e la disponibilità della famiglia Barone, oltre, ovviamente, alla posizione dominante sulla Val Susa. I cavalli sono sistemati al prato in recinto elettrificato.
  • Agriturismo “il Mulino di Mattie”: l’agriturismo dell’amico Giorgio è il posto ideale per chi ama i cavalli e la cucina raffinata della Signora Anna. L’atmosfera che si respira è quella rilassante per chi vuole riposare e fare distensive passeggiate nei vicini castagneti ma è anche il posto giusto per chi vuole frequentare la scuola di equitazione e/o fare trekking con il cavallo sulle montagne che lo circondano. I cavalli trovano adeguata sistemazione nel box.

Che dire del trekking? È stato un viaggio su sentieri che io conosco molto bene per averli percorsi più volte. Tutto il trekking si è sviluppato lungo i sentieri della fede e della transumanza, percorsi in passato dai pellegrini verso le sedi del culto e dalle greggi verso gli alpeggi. 

Le zone attraversate sono tutte di grande valore storico, religioso e paesaggistico. Basta pensare alla Sacra di San Michele e alla Certosa di Banda ma anche al Parco Naturale della Collina Morenica di Rivoli/Avigliana ed al Parco Naturale dei Laghi di Avigliana, testimoni della presenza del grande ghiacciaio che percorreva la vallata della Dora Riparia.

Spesso i sentieri, all’improvviso, quando meno te l’aspetti, si aprono su scorci panoramici sulla Val Susa di una bellezza sconvolgente.

4 giorni in Bassa Val di Susa: da Alpignano a Meana di Susa4 giorni in Bassa Val di Susa: la Sacra di San Michele

 

Per me è stato un normale viaggio di ricognizione per verificare lo stato dei sentieri che per fortuna non hanno presentato grossi problemi. Sono intervenuto solo un paio di volte per tagliare un tronco e per liberare un sentiero dai rovi, ma per Luciana (e per la sua cavalla) è stata un’esperienza nuova, ha potuto sperimentare per la prima volta quanto sia diverso cavalcare sulle stradine sterrate nella pianura attorno a Carmagnola rispetto al trekking dove si devono superare mulattiere, stradine di montagna e sentieri esposti. Ha dimostrato di possedere grande carattere e determinazione. Ha saputo condurre la propria cavalla sui passaggi più impegnativi senza esitazioni, sempre con la massima concentrazione e con un’invidiabile sopportazione della fatica. Non è semplice per nessuno cavalcare per la prima volta per 7/8 ore al giorno (e per 4 giorni di seguito) su percorsi impegnativi. Brava Luciana e bravissima la tua cavalla!

Mi spiace che per l’esigenza di mantenersi concentrata sul sentiero, Luciana non abbia potuto apprezzare, come sicuramente avrebbe voluto, il meraviglioso territorio attraversato.

4 giorni in Bassa Val di Susa: da Alpignano a Meana di Susa4 giorni in Bassa Val di Susa: da Alpignano a Meana di Susa

 

4 giorni in Bassa Val di Susa: da Alpignano a Meana di Susa4 giorni in Bassa Val di Susa: da Alpignano a Meana di Susa

 

Scopri i trekking a cavallo in Piemonte

Iscrizione alla newsletter del sito - in anteprima i programmi di trekking a cavallo

Cookie Policy

Copyright 2018 - Bruno Modena - C.F. MDNBRN37R06B447B